Dichiarazioni sostitutive e acquisizione d’ufficio dei dati

Sono dichiarazioni rese dall’interessato, comunemente note come “autocertificazione” .

Sono dichiarazioni rese dall’interessato, comunemente note come “autocertificazione” . Si distinguono in due diverse tipologie:

  • dichiarazioni sostitutive di certificazione.  Sono dichiarazioni sottoscritte dall’interessato e prodotte in sostituzione di un certificato, che possono riguardare tutte le ipotesi (stati, qualità personali e fatti) previste espressamente dall’art. 46 del DPR n. 445 del 2000 (al quale si rinvia per la conoscenza dell’elenco completo);
  • dichiarazioni sostitutive dell’atto di notorietà. Sono anch’esse dichiarazioni sottoscritte dall’interessato, però concernenti stati qualità personali e fatti diversi da quelli oggetto di dichiarazione sostitutiva di certificazione, che siano a diretta conoscenza dell’interessato. La dichiarazione resa nell’interesse proprio del dichiarante può riguardare anche stati, qualità personali e fatti relativi ad altri soggetti di cui egli abbia diretta conoscenza.

Ultimo aggiornamento

14 Giugno 2021, 18:06